Home » Salute » Articoli Salute » LO YOGA PER MIGLIORARE LA VISTA E LA SALUTE DEGLI OCCHI

LO YOGA PER MIGLIORARE LA VISTA E LA SALUTE DEGLI OCCHI

novembre 14th, 2014 Posted in Articoli Salute, Corsi Yoga, Salute

La salute degli  occhi è molto importante, gli occhi infatti possono essere considerati come gli organi di senso di maggior valore e la vista come il più rilevante senso. E’ vero che utilizziamo tutti i sensi, ma il più sviluppato è la vista. L’organo principale attraverso cui percepiamo il mondo è rappresentato proprio dagli occhi che, insieme al senso della vista, ci permettono di cogliere il maggior numero di informazioni dall’ambiente circostante.

occhi-220x126Pensiamo sono ad alcuni modi di dire popolari, come ”se non lo vedo non ci credo”, ”vedere per credere”, ”l’hai visto tu?”, ”hai visto mai!?”, ”lontano dagli occhi, lontano dal cuore”, ”begli occhi, bel cuore”, ”gli occhi sono il riflesso dell’anima”, ”dare un’occhiata”, ”chi non muore si rivede”, ecc. Fanno tutti riferimento agli occhi e alla vista e se ne deduce la loro importanza. Non accade altrettanto con gli altri organi di senso e i sensi corrispettivi, non si è mai sentito dire  ”lontano dalle orecchie, lontano dal cuore” o ”il naso è il riflesso dell’anima” o ”chi non muore si ripalpa”, a conferma del fatto che anche la saggezza popolare accorda all’occhio e alla vista una particolare importanza per la vita umana. È quindi fondamentale mantenerli in un ottimo stato di funzionamento e di salute. Un occhio sano, che vede bene, trasmette una buona informazione, chiara e pulita, a tutti i sistemi corporei e alla nostra anima. Purtroppo, a causa di molteplici fattori (ambientali, climatici, alimentari, abitudinari, ecc.), oggigiorno riscontriamo un numero impressionante di persone con problemi di vista. Il più delle volte, queste alterazioni riflettono problemi nascosti e più profondi che però possono essere trattati con successo se si sceglie l’approccio giusto.

L’anatomia sottile dello Yoga ci insegna che la vista è direttamente correlata e influenzata dall'attività di Manipura Chakra, quindi dall'energia del fuoco interiore. Se anche voi soffrite di affezioni oculari o già da anni fate uso di occhiali, sappiate che la salute degli occhi può essere riacquisita armonizzando e dinamizzando Manipura Chakra, seguendo un’alimentazione sana ed equilibrata e praticando con costanza e tenacia una serie di esercizi oculari specifici, tra cui quelli descritti di seguito. Vi invito quindi a mettervi all'opera.


occhio_anatomia2Gli esercizi che descriviamo sono semplici ed efficaci, possono essere praticati ovunque (a casa, in ufficio, in natura…), l’importante è scegliere il momento e il luogo giusti per non essere interrotti  in alcun modo (telefono, citofono, persone incuriosite da quello che state facendo, animali domestici…).

Iniziamo. Siediti  con la colonna vertebrale dritta, eventualmente su una sedia, questa è la posizione giusta per praticare gli  esercizi  che seguono.

  1. Sfrega le mani per 15 secondi e poi poggiale sul volto, con i palmi davanti agli occhi, per altri 15 secondi.
  2. Fai un leggero e soffice massaggio circolare sulle palpebre inferiori con i polpastrelli dei medi. Poi con gli anulari massaggia allo stesso modo la zona delle sopracciglia.
  3. Spingi leggermente le sopracciglia verso l’alto con gli indici. Mantienile sollevate e simultaneamente cerca di chiudere gli occhi a metà. Cerca di farlo in maniera rilassata. Mantienile così per almeno 15 secondi.  Sentirai, probabilmente, un leggero tremolio delle palpebre superiori ma tu  focalizzati  sul fatto di tenerle immobili.  Concludi chiudendo gli occhi per qualche secondo e immagina le palpebre come se fossero fatte di una soffice seta. Respira profondamente.
  4. Orienta lo sguardo, in un leggero strabismo convergente, verso la radice del naso, in mezzo alle sopracciglia. Resta concentrato, fissando questo punto per 3 minuti e 30 secondi.  Poi, guarda per 5 secondi davanti a te e concentra lo sguardo sulla punta del naso per altri 3 minuti e 30 secondi.
  5. Immagina un grande quadrato davanti agli occhi o se preferisci mettiti davanti a una finestra.  Concentrati sugli angoli del quadrato immaginario o della finestra per 5 secondi, in sequenza. Inizia con l’angolo in alto a sinistra (5 sec.) e procedi andando su quello in basso a sinistra (5 sec.) poi su quello in basso a destra (5 sec.), quello in alto a destra (5 sec.) e vai avanti per 5 giri. Adesso fai la stessa cosa nella direzione opposta, verso destra, sempre 5 secondi per  angolo. Ora traccia una croce all'interno del quadrato o della finestra. Mantieni la concentrazione, con gli occhi aperti, prima in alto (5 sec.), poi in basso (5 sec.), poi a destra (5 sec.) e poi a sinistra (5 sec.). Ripeti questo ciclo per 5 volte.
  6. Chiudi gli occhi e stringi fortemente i muscoli dei globi oculari per 5 secondi, poi rilassa tutto e apri gli occhi. Ripeti per 15 volte.
  7. Chiudi e apri gli occhi (sbattendo le palpebre) per 20 volte consecutive.
  8. Disegna un cerchio con lo sguardo, davanti a te, con un movimento rotatorio degli gli occhi. Fallo per 15 volte. Inizia verso sinistra, poi altre 15 volte verso destra.
  9. Adesso, disegna con lo sguardo la cifra 8 in orizzontale; fallo per 15 volte, ampiamente, prima verso sinistra poi verso destra.
  10. Immagina che i tuoi occhi si trovino all'interno di due cerchi. Con i polpastrelli dei medi  disegna dei piccolissimi movimenti rotatori lungo questi cerchi. Realizza 10 giri completi.
  11. Chiudi gli occhi e cerca di sbattere le palpebre (mantenendo gli occhi chiusi) per 20 volte.
  12. Sfrega nuovamente i palmi delle mani e poi posizionali sulla zona degli occhi, questa volta per 30 secondi circa.
  13. Immagina di nuovo un grande quadrato davanti a te o mettiti davanti alla finestra. Percorrerai diversi punti con lo sguardo, questa volta senza soffermarti su ogni singolo punto. Comincia con la croce, alto, basso, destra, sinistra. Ripeti per 5 volte. Guarda davanti a te e chiudi e apri gli occhi per 5 volte consecutivamente. Adesso, realizza con lo sguardo una traiettoria diagonale, dall'angolo destro in basso verso l’angolo sinistro in alto e indietro. Poi dall'angolo sinistro in basso verso l’angolo destro in alto e indietro. Ripeti per 15 volte ogni traiettoria.
  14. Focalizzati su un punto fisso davanti a te a non più  di 3 metri di distanza (un punto su un muro, su un albero, su una porta…). Fissa questo punto per 20 secondi circa. Poi, individua un punto nell'aria, che si trovi a metà strada tra te e il punto sul muro. Resta concentrato su questo punto immaginario per altri 20 secondi. Infine, guarda la punta del naso per altri 20 secondi.  Ripeti tutto il ciclo per 20  volte, accorciandolo ogni volta di qualche secondo, fino ad arrivare a realizzare tutto il percorso, con soste di 1 solo secondo per ogni punto.  Ora ripeti 10 volte l’esercizio, sostando un secondo per punto.
  15. Concludi gli esercizi riposizionando i palmi delle mani sulla zona degli occhi per altri 3 minuti.

Per ottenere risultati notevoli e duraturi, vi suggerisco di praticare questa serie di esercizi quotidianamente (meglio due volte al giorno) per un periodo minimo di 3 mesi.

Ricordate sempre che la salute è la cosa migliore che ci sia e che la felicità è strettamente correlata allo stato di salute.

 

(Tratto dal Corso di Yoga Integrale di Virgil Calin)   http://www.virgilcalin.com/

 

 

Print Friendly