Home » Salute » Articoli Salute » Il digiuno alimentare

Il digiuno alimentare

aprile 8th, 2010 Posted in Articoli Salute
Il digiuno alimentare rappresenta l’astinenza volontaria, totale o parziale, dal cibo. Il “digiuno completo” rappresenta una variante particolare del digiuno alimentare auto-imposto, in cui si rinuncia completamente al cibo per una durata limitata di tempo, consumando solo acqua. Benché sia raccomandato da millenni da quasi tutte le tradizioni mediche della terra per il valore curativo che gli è attribuito, attualmente il digiuno alimentare è ancora insufficientemente studiato da un punto di vista scientifico. Nonostante ciò, il digiuno alimentare, inteso come una dieta restrittiva nella qualità o nella quantità, o invece come “digiuno completo”, ha raggiunto il giusto livello di attenzione dei ricercatori negli ultimi 5-10 anni. Si può affermare che il digiuno alimentare, sotto differenti forme di realizzazione, è diventato di moda nel mondo scientifico medico a causa dei risultati straordinari che la sua pratica porta con sé. Sebbene i suoi enigmi non siano ancora stati spiegati completamente, è unanimemente accettato il fatto che il digiuno alimentare ha un effetto anti-invecchiamento e di riduzione del rischio di sviluppo di stati patologici. Il rapporto tra il modo di mangiare e lo stato di longevità è menzionato fin dall’inizio della storia dell’umanità. Nell’antichità, gli eccessi alimentari erano considerati la causa di tutte le malattie, nonché responsabili nell’abbreviare la vita media; allo stesso tempo, la moderazione nell’alimentazione rappresenta una delle “regole d’oro” di qualsiasi strategia terapeutica per raggiungere uno stato di longevità. Una delle abitudini tradizionali praticate con lo scopo di mantenere lo stato di salute – abitudine che ancora è praticata in Oriente – è quella di “alzarsi da tavola con ancora un po’ d’appetito”. I nutrizionisti moderni sottoscrivono questo punto di vista, incriminando la sovra-alimentazione come causa dell’obesità e di molte altre malattie. Nella lunga storia della civiltà umana il digiuno alimentare è stato investito di valenze curative non solo per quel che riguarda il corpo fisico, ma anche la psiche, l’animo, così come lo spirito, essendo un elemento centrale nella maggioranza delle religioni, come il cristianesimo, l’induismo, il buddismo, il giudaismo, l’islamismo, ecc. Negli antichi scritti dell’umanità si afferma che la realizzazione corretta del digiuno alimentare ci insegna l’autocontrollo globale dell’essere, cominciando a vincere ed educare la sensazione della fame. Gli effetti psicologici e spirituali del digiuno alimentare rappresentano ancora un grande mistero per il mondo scientifico medico odierno, concorrendo così alla povertà delle attuali modalità di quantificazione e di monitoraggio dei processi di trasformazione fisiologici ed energetici.

Fonte amnro.net

Print Friendly